N-capace,piccolo-grande film della danco

n-capace,piccolo-grande film della danco

Le domande sono quasi le stesse per tutti. Al padre spetta il non semplice compito di indicarle la via, di dimostrarle affetto, di rimproverarla e, soprattutto, di parlarle di sua mamma, scomparsa ormai da qualche anno.

La particolare messa in scena di N-Capacedi fatto, colpisce fin da subito. Appaiono in questi momenti quasi come figure inanimate ma piene di vita allo stesso tempo. Si potrebbe sahsiyet online prendere a modello Portraitbellissimo documentario di Sergei Loznitsa. Cosa vuol dirci la Danco con queste singolari trovate? Voglia di fermare il tempo? Ricerca disperata di risposte direttamente nel passato?

Probabilmente, entrambe le cose. DI conseguenza, N-Capace si presenta con un film disperato, quasi arrabbiato. Immagine, questa, particolarmente poetica e quasi commovente. Cosa, questa, che mai come in questo periodo di incertezze sia dal punto di vista lavorativo che dal punto di vista della politica stessa, risulta per tutti noi tristemente attuale.

Post correlati 14 Ottobre 8. Hai disabilitato Javascript. Per poter postare commenti, assicurati di avere Javascript abilitato e i cookies abilitati, poi ricarica la pagina. Clicca qui per istruzioni su come abilitare Javascript nel tuo browser.Quando ero piccola, mio nonno accennava ad una melodia, senza pronunciarne le parole, e io dovevo indovinare di quale delle canzoni che mi aveva insegnato si trattasse.

I versi di Mafalda mi hanno ricordato quel gioco infantile e tenerissimo, che mi permetteva di entrare bambina nel passato di mio nonno. Il linguaggio popolare adottato da questi ragazzi ha un significato importante. Loro sarebbero forse in grado di parlare un italiano corretto, ma si astengono dal farlo. Pare infatti che molti ritengano un peccato rompere il guscio ovale e perfettamente bianco.

Il guscio resiste. Mostra tutti gli articoli di Francesca de Santis. Stai commentando usando il tuo account WordPress. Stai commentando usando il tuo account Google. Stai commentando usando il tuo account Twitter. Stai commentando usando il tuo account Facebook. Notificami nuovi commenti via e-mail. Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail.

Vai al contenuto. Condividi: Twitter Facebook. Mi piace: Mi piace Caricamento Pubblicato da Francesca de Santis. Articolo precedente Edoardo Amaldi. Rispondi Cancella risposta Scrivi qui il tuo commento Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:. Nome obbligatorio.

Recensione N-capace

Sito web. Notificami nuovi commenti via e-mail Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail. Privacy e cookie: Questo sito utilizza cookie. Per ulteriori informazioni, anche sul controllo dei cookie, leggi qui: Informativa sui cookie.Non solo attore ma anche regista. Non solo sceneggiatore ma anche cantante. Un artista del buonumore, capace di far ridere ed emozionare con uno stile unico e inimitabile. Nato a Laveno-Mombello e figlio di una coppia di lavoratori, Pozzetto trascorre la sua infanzia e la sua adolescenza a Gemonio, nel varesotto.

Comici, poetici, originali, semplici, i due riscuotono un grande successo, tanto da arrivare in breve tempo ad esibirsi in diverse trasmissioni della Rai. Come un incantesimo, il suo desiderio si realizza e Marco si ritrova nel corpo di un quarantenne Renato Pozzetto. Ricco di magia e sorpresaquesto poetico film mescola la prospettiva con cui guardiamo la vita.

Gli adulti sembrano perdersi tutto il bello del mondo, mentre i bambini hanno gli occhi che ridono. Nel magico e commovente finale, Marco — tornato bambino per poter riabbracciare la famiglia e i compagni che in sua assenza hanno capito quanto ci tenessero a lui — riesce a convincere Francesca ad esprimere il desiderio di tornare bambina.

I due si ritroveranno mano nella mano, piccoli, mentre corrono nel corridoio della scuola. Bambini che collezionavano i pacchetti di figurine e che sognavano il Lego e non i videogames, ancora lontani dalla rivoluzione del web. Renato Pozzetto con Cochi Ponzoni. Cerca nel sito…. Link Termini e condizioni di utilizzo. CameraLooK WebMaster. Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.

Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.Il suono della presa diretta, il montaggio, il lavoro con gli attori, tutti non professionisti. Per informazioni e prenotazioni: tel. Si ferma a parlare con anziani e adolescenti, su Dio, sesso, morte, famiglia, trasformando le sue provocazioni in performance cinematografiche. I personaggi sono sepolti nelle foglie, arrampicati sugli alberi, indossano costumi. Vincitore di 2 menzioni speciali al Film Festival di Torinoe designato miglior film dal Sindacato Critici Cinematograficicome film: Estremo e Controcorrente.

Eleonora Danco Autrice, regista, attrice, Performer. Attualmente in sala. Ha ideato e dirige seminari per attori professionisti e per adolescenti.

Stai commentando usando il tuo account WordPress. Stai commentando usando il tuo account Google. Stai commentando usando il tuo account Twitter. Stai commentando usando il tuo account Facebook. Notificami nuovi commenti via e-mail. Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail.

Share this: Twitter Facebook. Mi piace: Mi piace Caricamento Rispondi Cancella risposta Scrivi qui il tuo commento Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:. Nome obbligatorio.

Sito web. Notificami nuovi commenti via e-mail Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail. Pubblica su Annulla. Privacy e cookie: Questo sito utilizza cookie. Per ulteriori informazioni, anche sul controllo dei cookie, leggi qui: Informativa sui cookie.Ricco di immagini e scene da manuale, si dimostra come un'opera ben girata e di ottima fattura, sulla quale, la mano sapiente di Hallstrom si percepisce.

Un piccolo grande film di un grandissimo romanzo, da vedere assolutamente. Caricamento in corso Le regole della casa del sidro. Sei d'accordo con la recensione di ShiningEyes? Link e riferimenti da altri articoli e news a Le regole della casa del sidro.

n-capace,piccolo-grande film della danco

Trailer 1. Poster e locandine 1 2 3 4. Immagini 1. IVA: - Licenza Siae n. Su questo sito utilizziamo cookie, nostri e di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo elemento o interagendo con il sito senza modificare le impostazioni del browser acconsenti all'utilizzo di tutti i cookies del sito web www.

Ok, chiudi. Programmi TV. Film - Eventi al cinema. MYmovies Club. Serie TV Film imperdibili Video recensioni. Domani in TV. Box Office. Drammaticodurata min. Gran regia per un piccolo grande film di ShiningEyes Feedback: altri commenti e recensioni di ShiningEyes. Scrivi la tua recensione. Leggi i commenti del pubblico. Trailer 1 Poster e locandine 1 2 3 4 Immagini 1. Film al cinema. Film in tv.Una donna: Anima in pena, si aggira tra Roma e Terracina, dove vive l'anziano padre.

Spesso con un piccone in mano, vorrebbe distruggere la nuova architettura che ha tradito i suoi ricordi. Il corpo e i luoghi diventano sogni, incubi, ricordi. Home Film. Serie TV. Serie TV Homepage.

È “N-Capace” il film che piace a Nanni Moretti

TV Homepage. Star Homepage. Streaming Homepage. Trova Cinema.

n-capace,piccolo-grande film della danco

Vai a tutti i Film al cinema Ora al cinema. Stranger Things sotto accusa: Gli ideatori ancora una volta citati in giudizio per plagio. Vai al Trova Cinema Film di questa settimana. Vai alla guida TV Film ora in onda. N-Capace N-Capace. Voto del pubblico. Al cinema dal: 19 marzo Regista: Eleonora Danco.

Genere: Documentario. Uscita al cinema il 19 marzo Durata 80 minuti. Distribuito da Bibi Film. Data di uscita: 19 marzo Regia: Eleonora Danco.Salvarsi, attraverso la memoria. Bisogna scendere negli abissi.

Ed Eleonora, coraggiosamente, lo fa. Chiede Mafalda,a una domanda sulla morte,la meravigliosa Mafalda, che a tutte le altre domande ha saputo rispondere con arguziae voce squillante. E vengono fuori storie, che a volte fanno accapponare la pelle oppure ci fanno sorridere. E sempre Mafalda: se esiste la mamma esiste Dio, si dice sempre Oddio mamma O lo splendido Giacomo che mima il suo primo bacio.

E il ballo della minuscola badante? Noi li amiamo i nostri genitori, ma non sopportiamo, proprio non sopportiamo, che diventino vecchi, fragili, insicuri.

Ed Eleonora ce lo mostra con coraggio. Ma ci sono anche i giovani nel film. Ed Eleonora ce la porge in alcune immagini surreali, a volte metafisiche la piazza bianca, gli archi del tempio, le statue del museo. E lei appare e scompare, chiara, eterea, oppure con una tunica scura che svolazza e ci offre il suo corpo agile, per un attimo nudo o ricoperto di Gentilini, sdraiato in un letto per strada, che rotola sugli scalini della cattedrale Alcune immagini dei visi dei ragazzi e delle ragazze ricordano le foto di Henri Cartier Bresson.

PEZZO CACCA-ELEONORA DANCO-FUORI SCENA LOCRI

Pura poesia. Eleonora grazie. Aspettiamo il tuo prossimo film. Un viaggio tra Roma e Terracina quello di Eleonora Danco, attrice ed autrice di teatro alla sua opera prima, presentata in concorso alla 32ma edizione del TorinoFilmFestival. La Danco non si pone paletti ponendo domande in stile para-giornalistico con scenografie insolite e ambienti inaspettati.

Un esordio cinematografico che fa bene sperare. Un film consigliato, nella speranza che possa trovare una distribuzione che permetta una buona circuitazione nelle sale. Caricamento in corso Un film di Eleonora Danco.


This entry was posted in N-capace,piccolo-grande film della danco. Bookmark the permalink.

Responses to N-capace,piccolo-grande film della danco

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *